AverMedia Live Game Portable – Recensione

vista_custodia

Molto spesso mi capita di voler condividere le mie partite su console con il resto del mondo per questo e per qualche motivo in più che vi dirò dopo, ho osservato il mercato dei Game Live Recording and Sharing Devices (in verità la definizione è volutamente e ilaramente pomposa, ma non è quella esatta, non so come si chiami la categoria).

Per fare un po’ di luce sull’argomento per i meno avvezzi si tratta di dispositivi poco più grandi di uno smartphone (sicuramente più spessi), che si collegano alle varie console (poi vedremo quali) e, alla pressione di un tasto, o con l’ausilio di un apposito software, consentono di registrare ciò che si vede sulla vostra televisione. Se non avete capito bene il senso, non preoccupatevi, il video in questo post dovrebbe essere esplicativo.

Il mercato di questo tipo di oggetti è salito in pochi anni agli onori della cronaca soprattutto per via del fatto che YouTube sia infestato da ogni genere di “Let’s Play“, ovvero di persone che videogiocano e commentano le loro azioni in tempo reale.

Inoltre una frotta considerevole di persone utilizza questi oggetti per altri scopi, più o meno nobili, visto che in accoppiata con un altro oggetto di facile reperimento, uno splitter HDMI, consente di registrare anche i programmi di SKY (ma non illudetevi, la cosa è considerata illegale).

Detto questo, la mia scelta è di carattere sia di archiviazione, sia di puro e semplice intrattenimento, magari per registrare le partite che faccio con gli amici e rivederle per commentarle o altre amenità da nerd che faranno impallidire le persone normali. In realtà m’interessa registrare anche partite con le mie retroconsole (perlomeno PS2 e Wii) per fare delle piccole recensioni sui giochi preistorici; sicuramente se avrete la pazienza di seguirmi ne saprete di più..

La scelta non proprio scontata

La scelta per gli utenti Mac più scontata è il Game Capture HD 60 (oltre al vecchio Game Capture ancora in vendita) della Elgato, famoso marchio che da anni produce ogni sorta di amenità per appassionati di audio/video per Mac. Di questo marchio io possiedo l’EyeTV che in uno di questi giorni andrò a recensire.

Il Game Capture è un validissimo prodotto che registra a 1080p a 60 frame/sec, formato supportato non solo dalle console nextgen (teoricamente, anche se poco s’è ancora visto), sia dai PC carrozzati per il gaming, che da YouTube che da qualche tempo.

Nonostante questo, il Game Capture ha qualche difetto che me ne ha precluso l’acquisto.

Per primo il prezzo: €169,00 è davvero troppo per le mie tasche.
Secondo: mancanza dell’ingresso AV/in per le retroconsole (no Wii/PS2 in giù).
Terzo: necessaria la connessione ad un computer per registrare.

L’unica alternativa sarebbe stata comprare sia il GameCapture 60 sia la vecchia Game Capture HD, per una simpatica spesa totale di € 318. Troppo, troppissimo. Tenendo presente che sarebbe stato necessario comunque usare i device connessi al Mac per alimentarli e acquisire. Una cosa va detta però a favore di questi due oggettini. Il software a corredo è davvero ben fatto e di semplice utilizzo, consente di creare al volo dei video e editarli, nonché condividere su YouTube in men che non si dica.

Mentre scorrevo, quindi, con un poco di desolazione i commenti del Game Capture HD 60 ho notato che alcuni menzionavano un tale AverMedia Game Portable. Devo ammetterlo. Non avevo mai sentito nominare AverMedia, né mai visto il logo simil-Mediaworld prima d’ora. Nè a primo acchito mi sembrava un’azienda seria. Un qualcosa tipo Hauppauge, che fa ancora cose di questo genere:

Schermata 2015-01-08 alle 16.54.37

Esclusifa funzione del tuo console. (Vi voglio bene anche se scrivete come tedeschi che parlano italiano) 😀

Invece comincio a leggere le recensioni e sembra che tutti siano davvero entusiasti del prodotto. In più a differenza della concorrenza il Live Game Portable (oltre che essere, appunto, portatile), integra una funzione davvero sorprendente per la registrazione in modalità PC-Free.

Infatti, tramite l’utilizzo di una SD-Card (rigorosamente >= classe 10) il device è in grado di avviare e interrompere la registrazione tramite la pressione di un tastone rosso posto sulla scocca del device e che tramite luci e lucettine avvisa delle varie fasi in cui si trova l’oggetto. Mitico!

Sembra anche che il LGP (Live Game Portable) possa registrare da PS2/PS3/PS4 (anche se non sempre tramite HDMI viene fornito l’adattatore apposito) da XBOX 360 e XBOX ONE oltre che Wii e Wii U, inoltre ha l’ingresso A/V-IN composito per cui anche le retroconsole sono garantite (quindi GameCube,N64, PSOne) .

L’unico dubbio riguardava il supporto al Mac ed il formato del video che pare non sia MPEG 4 ma TS, ma una visita sul sito di supporto dell’AverMedia ha sciolto ogni mio dubbio. È presente il software per Mac ed il tool per convertire i files TS in MPG4.

Ultimo dubbio, il prezzo: €129,00 su Amazon. Lo compro. Deve essere mio.
Mi è arrivato dopo alcuni giorni.

La scatola è davvero compatta

La connessione è semplice e veloce, anche se il libretto d’istruzioni non è molto esplicito per quanto riguarda l’alimentazione del LGP. Infatti nel disegnetto sembra che lo si debba connettere ad un fantomatico alimentatore a muro non fornito nella scatola, in cui invece ci sono:

  • Un cavo mini USB
  • Un adattatore per connessione della PS3
  • Una custodia protettiva di scarsa qualità ma carina
  • Un abbonamento per XSplit per 3 mesi (purtroppo solo per Windows)
  • Un cavo audio da 3.5″
  • Un cavo Component/Stereo audio
La dotazione di cavi dell'LGP è davvero ottima

La dotazione di cavi dell’LGP è davvero ottima

In realtà i video esplicativi di AverMedia su YouTube sono a prova di scemo, per cui anche io sono riuscito a collegarla 😉 Oltre a questo abbiamo visto che il software di corredo è presente anche su Mac: si chiama RECentral e funziona abbastanza bene, fa quello che deve fare senza tanti fronzoli:

  • Registra video (ovviamente)
  • Consente di fare il voice-over con il vostro microfono
  • Scatta screenshots uno per volta
  • Scatta screenshot in raffiche da 3/6/12
  • Registra in loop se lo spazio su disco è terminato
  • Registrazione in playback
  • Imposta dove registrare i video
  • Imposta le varie modalità di registrazione (fino a 1080p a 30fps) sia connesso a PC che in modalità PC-Free

Schermata 2015-01-08 alle 18.29.07

In effetti RECentral è abbastanza in linea con l’interfaccia del Mac, segno che i ragazzi di AverMedia hanno tenuto davvero in considerazione la piattaforma antagonista a Windows.

Come si vede dalle immagini, in cattura è possibile salvare diversi profili che potranno essere utili per ciascuna console/periferica che si ha in mente di registrare. Io ne ho salvato alcuni per PS2/PS3/PS4 e XBOX 360 e ONE.

snapshot-2015-01-08-18-35-0

Uno screenshot dell’interfaccia dell’XBOX One catturata con LGP connessa tramite USB al Mac

Se la modalità con RECentral è comoda e adatta agli smanettoni, la goduria più grande è sicuramente la modalità PC-Free. Tramite questa, è sufficiente collegare il LGP alla console di riferimento, ad esempio nel caso di XBOX 360 connettere il cavo HDMI in dotazione (molto corto peraltro) dalla console al LGP HDMI IN, l’HDMI OUT farlo andare al televisore o al monitor che usate per giocare. Potete alimentare il LGP con un power bank (per cellulari da 5V/1A)  oppure connetterlo alla porta USB della console (in questo caso XBOX appunto).

Schermata 2015-01-08 alle 18.29.32

Il centro di controllo di RECentral. C’è l’indicazione del tempo rimanente a seconda dello spazio disponibile sul disco

Schermata 2015-01-08 alle 18.29.59

Da qua si possono controllare anche le impostazioni per la modalità PC-FREE

 

Schermata 2015-01-08 alle 18.29.42

È utile anche la funzione per la selezione di una sorgente audio esterna nel caso in cui vogliate commentare le vostre partite in diretta

Schermata 2015-01-08 alle 18.29.21

È possibile creare diversi profili, uno per ciascuna console

Ho creato anche alcuni video delle varie console, sono video brevi ma sono abbastanza esemplificativi della versatilità dell’oggetto in questione. Io sono davvero un giocatore incallito e possiedo diverse console di gioco (ma di questo ne parleremo in un altro post) e mi sono trovato veramente bene con questo oggetto, sia per la sua velocità di utilizzo, davvero plug’n’play, sia per la sua leggerezza.

La qualità complessiva del video è davvero ottima, peccato solo per la mancanza di un editor finalizzato alla creazione/tramissione delle partite per Mac. Per Windows non dimenticate di avere a disposizione una licenza per 3 mesi per XSplit Broadcaster che consente di pubblicare le vostre partite includendo un voice-over, la possibilità di includere anche la propria bella facciona ritagliata, testo e altri spezzoni di video, nonché immagini.

Una volta registrato il video ho dovuto montare il tutto con iMovie/Final Cut Pro X, piuttosto che con un programma incluso o con lo stesso RECentral, ma non ho avuto problemi di formato nel caso in cui la registrazione fosse stata effettuata via USB, ho convertito il file .ts in caso di registrazione in modalità PC-Free, col tool fornito sul sito. In entrambi i casi il risultato è stato ottimo e sebbene la versativilità di RECentral si sia dimostrata di ottimo livello, la velocità e la portabilità della modalità PC-Free non ha eguali. Potrete portare il vostro LGP a casa di una amico e registrare assieme le vostre partite.

Qua sotto potete vedere un video registrato in qualche minuto di gioco:

In sintesi il Live Game Portable, benché fosse a me totalmente sconosciuto, al pari di  AverMedia, che tipicamente si configura come una società che più appetibile per il mondo Windows, non presenta problemi di sorta, anche nel caso di registrazione di PS3/PS4 che tipicamente sono più ostici per via delle limitazioni da parte di Sony.

Il suo rapporto qualità/prezzo, inoltre, lo rende un competitor fortissimo contro cui anche la stessa Elgato, leader da sempre per questo tipo di prodotti in ambito Mac, fatica non poco a tenere testa.

Facciamo un riepilogo:

Pro

  • Rapporto qualità/prezzo migliore sul mercato
  • Versatile
  • Portatile
  • Software a corredo per Mac/Windows
  • Registra qualunque tipo di console (ma anche Mac e PC ovviamente)
  • Modalità PC-Free è insuperabile
  • Controllo tramite pulsantone comodissimo
  • Qualità video ottima
  • 3 mesi di abbonamento ad XSplit

Contro

  • Manca un software di montaggio e condivisione
  • XSplit è solo per Windows

AverMedia Live Gamer Portable
Prezzo:
€129,95 [Amazon]
Voto: 9/10

E voi, che cosa usate per registrare le vostre partite? Lasciate un commento qua sotto o condividete l’articolo se vi è piaciuto. Per oggi abbiamo finito, alla prossima.

 

 

One thought on “AverMedia Live Game Portable – Recensione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *